Il mio approccio

Non esiste dovere più grande del vivere al pieno delle proprie possibilità.

Se per primi non abbiamo il coraggio, non lo avrà nessuno.

L'agonismo mi ha insegnato la determinazione e la disciplina. La filosofia mi ha insegnato il dubbio e la ricerca. L'arte mi ha insegnato la cura e l'attenzione. Il dolore mi ha insegnato l'umiltà e l'amore. La vita mi ha insegnato la verità e la libertà. La natura mi ha insegnato la responsabilità. Ora cerco di fare la mia parte.

Mi sono laureato in filosofia a Padova con una tesi su Il coraggio di essere uomini, ma non ero soddisfatto dalla conoscenza teorica che mi era stata proposta. Così ho iniziato ad esplorare l'esplorabile, a partire dai metodi di lettura veloce e di sviluppo cognitivo, per poter affrontare in tempo utile la vastità che mi si prospettava dinanzi.

 

Ho studiato le principali tradizioni sapienziali di tutto il mondo, dalla filosofia occidentale alla gnosi cristiana, taoista, buddhista, egizia, indiana, islamica ed ebraica e ho iniziato a compararle per rintracciare gli elementi comuni e approfondirli con la pratica e l'esperienza personale, dalla meditazione, allo studio, alle tecniche ascetiche.

Il progredire delle mie ricerche mi ha permesso a poco a poco di individuare una logica inattaccabile che costituisce il tessuto connettivo di tutte queste prospettive, di cui ho trovato conferma in alcuni incontri del tutto eccezionali. Così ho iniziato ad approfondirne le implicazioni scientifiche e ad integrarle nella mia visione.

Ho studiato autonomamente i fondamenti delle neuroscienze, della fisica quantistica e della cosmologia scientifica e ho iniziato a sviluppare un sistema integrato di conoscenze, arricchito dalle mie esperienze parallele di movimento ed esercizio fisico, come il kung-fu, lo yoga, il movimento olistico e il parkour (di cui sono diventato il più giovane master coach al mondo a gennaio 2020).

 

Mi sono reso conto che il problema fondamentale dell'uomo contemporaneo è la sua mancanza di senso, che non gli permette di sviluppare la visione d'insieme necessaria per vivere le diverse sfaccettature della quotidianità in modo consapevole e coerente. Lo stesso problema si riflette anche nelle scienze, nelle quali è sempre più evidente una deriva specialistica ed entropica incapace di conciliare le diverse discipline.

Allora ho cominciato ad elaborare un approccio educativo integrato che potesse fornire strumenti concreti per riordinare la vita degli individui in modo efficace e funzionale alla loro realizzazione personale. A tal proposito non mi sono risparmiato il confronto con i testi e i segiaci dei maggiori maestri di "spiritualità" della modernità, in particolare Gurdjeff, Osho, Thich Nhat Hanh, Sadhguru, Papa Francesco e Mooji.

Oltre allo studio, che ho continuato anche a livello accademico con un master in meditazione e neuroscienze cognitive presso l'Università di Udine, ho portato avanti costanti sperimentazioni pratiche su soggetti di età, sesso e occupazioni diversi, con vari gradi di approfondimento. Ho poi fondato un'associazione culturale per lo sviluppo della persona, della consapevolezza e della salute, PLHOMO (da plus-homo).

Al momento sto lavorando ad una pubblicazione scientifica che possa fungere da apripista per una revisione sintropica degli approcci scientifici, economici, sociali, ecologici e pedagogici contemporanei, in vista di un mondo più umano, mentre dirigo l'associazione e ne conduco la maggior parte delle attività e la formazione interna. Il mio obiettivo, che ormai posso dire nostro visto il consistente numero di collaboratori stretti che ho raggiunto, è contaminare positivamente quanti più ambiti possibile della vita contemporanea con questa prospettiva integrata ed inclusiva.

Compila il form sottostante e

SCOPRI DI PIÙ!

Elia Landolfi

Padova, PD

experior@elialandolfi.it

Tel: 3423162883

  • Black Facebook Icon
  • Black Google+ Icon

© 2019 by Elia Landolfi.